Altair Service - nuovo sito web dedicato

a questo indirizzo è disponibile il nuovo sito della società del gruppo Altair Service

Affrettatevi a visitarlo

Read more

Operatore Presso Tempio Crematorio Brescia

Stiamo cercando una figura come operatore presso il tempio crematorio di Brescia.

Se sei interessato, invia il tuo CV all'indirizzo Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Read more

Sito Consulenza IT

disponibile a questo link il nuovo sito della Business Unit ICT Consultant

http://ict.gruppoaltair.it

Read more

Cyber Threat Assessment - Sicurezza informatica

La sicurezza informatica è un punto focale di ogni realtà aziendale; non è sufficiente avere un firewall e un buon antivirus per proteggersi dalle minacce. I crimini informatici sono un pericolo per tutti noi; dal semplice blocco produttivo...

Read more

Cloud computing per principianti

Sempre più presente in tutte le realtà aziendali, i servizi cloud, offrono diverse soluzioni e non tutte sono la giusta scelta; ma come scegliere quale sia quella giusta?

Prima la strada semplice: Marketing

Se per Marketing, interno o pubblico o verso investitori la scelta del cloud è mera pubblicità il cloud è la scelta giusta.

Se la scelta è esternalizzare i servizi per “scaricare” l’IT interno, se per abbattere i costi fissi di una infrastruttura in casa, se per abbattere i costi di licenza software per progetti a termine o medio lungo termine, bisogna capire qual è l’obiettivo reale.

Sul mercato ci sono molti, forse troppi, vendor cloud ma prima un po' di chiarezza sui modelli:

IAAS: infrastructure as a service. Il vendor fornisce l’infrastruttura automatizzata e scalabile e fa pagare solo quello che si usa. Il primo vantaggio? Noleggiare la licenza software solo per il tempo necessario

PAAS: Platform as a service. Il vendor fornisce sia la piattaforma che gli strumenti necessari per svilupparla; prendiamo come esempio il midleware, database o il solo sistema operativo oppure un intero ERP

SAAS: Software as a service. Il vendor fornisce l’accesso al software, generalmente questo modello prevede un canone a licenza d’uso; solitamente l’accesso viene eseguito via web con un login form specifica; tra gli esempi possiamo vedere i servizi email, crm etc.

DAAS: Desktop as a service. Il vendor fornisce desktop virtualizzati, VDI on premise DAAS on cloud

iPAAS: Integration platform as a service. Il vendor fornisce l’accesso alla piattaforma di integrazione dati, processi, applicazioni e servizi. Sono servizi ideali per soluzioni cloud to cloud e mobile

Hybrid Cloud: è il mix tra on premise e Cloud, grazie a questi servizi è possibile decidere di spostare servizi, processi, dati etc da on premise al cloud e viceversa

XAAS: possiamo definirlo il cappello di tutti i servizi cloud, è la visione olistica di chi si fida e affida completamente nel cloud

Multi Cloud: è l’uso contemporaneo di due o più servizi cloud

OpenStack: è il mix di soluzioni opensource usate per gestire cloud, pubblici e/o privati.

I Vendor: fare un elenco di tutti i vendor è, oltre che oneroso, complicato, ogni giorno o quasi nascono di nuovi. I più noti:

Amazon AWS, Microsoft Azure, Google Cloud, Alibaba Cloud, IBM, Oracle, Fujitsu, Rackspace, etc etc

Tutti o quasi i sopra citati vendor offrono dei calcolatori per valutare i costi dei servizi offerti, non sempre sono precisi ma danno una giusta idea di quali saranno i costi che dovranno essere sostenuti per usufruire del servizio; di seguito alcuni link utili

AWS: https://calculator.s3.amazonaws.com/index.html

Azure: https://azure.microsoft.com/it-it/pricing/calculator/

Google: https://cloud.google.com/products/calculator/

Prendiamo come esempio una macchina virtuale linux base senza aggiungere storage capacitivo o performante con iops garantiti etc, i costi delle varie soluzioni sono paragonabili, chi costa di più perché offre MHz o chi offre ram, il costo/h dei servizi è sempre quello, ma in crescita nel tempo. Servizi aggiuntivi come prezzo bloccato per 3 anni o assicurazioni senza sorprese sono demandati ai partner dei servizi Cloud; se i vendor sono già tanti, potete immaginare i partner quanti possano essere, trattandosi di un mercato in continua crescita questi numeri tenderanno ad aumentare e i servizi di pari passo. In tutti i portali dei vendor troverete una pagina di ricerca dei partner locali, dove potete chiedere di essere contattati per avere maggiori dettagli sui servizi offerti, in questo caso avete già le idee chiare su quale servizio cloud appoggiarsi, ma nel caso contrario? Chiedere ad un partner Microsoft se AWS è meglio sappiamo tutti quale possa essere la risposta, anche in senso contrario funziona allo stesso modo ?

Ad oggi ci sono molte realtà di pura consulenza dove lo scopo è studiare e indirizzare il cliente alla migliore soluzione, oppure agli studi di settore o ancora temporary ict manager e ancora project management dove l’obiettivo è studiare e portare a termine il progetto di “cloud migration” o, per alcuni di voi, infrastructure consolidation.

Contattatemi nel caso vogliate approfondire l’argomento

Grazie

Alessio Cerutti

Read more

Santa Ninfa - Cimitero Fiumicino

VARIAZIONE ORARI POMERIDIANI DEL PERIODO ESTIVO come da ordinanza sindacale n° 45 del 08/08/2018 in validità fino al 21 Settembre 2018:

16:00 - 18:00

Si ricorda inoltre che, nel rispetto dell'Art 33 del Regolamento Comunale di Polizia Cimiteriale vigente, l'ingresso al pubblico è ammesso fino ad un'ora prima della chiusura.

Cimitero di Fiumicino

 

Read more

Consorzio marsicano

Disponibile il nuovo sito www.consorziomarsicano.it

affrettatevi a visitarlo!

Read more

edilver

è online il nuovo sito di Edilver Srl

non tardare, visitalo: www.edilver.it

 

Read more

Relazione sugli aspetti ambientali

L’attivazione di un nuovo impianto di cremazione, o «tempio crematorio» nell’accezione più consona alla luce dell’attività svolta da queste strutture, genera spesso grande dibattito nelle comunità locali; agli aspetti culturali ed alle convinzioni personali in ordine alla scelta crematoria si aggiungono argomentazioni che sono spesso dettate da pregiudizi e/o da disinformazione.

E’ l’impatto ambientale di un crematorio il principale elemento che «spaventa» la popolazione e che genera grandi discussioni; discussioni che partono spesso dall’errore di fondo di equiparare il Tempio Crematorio ad un inceneritore di rifiuti.

Questa sintetica brochure vuole provare ad illustrare le reali caratteristiche di questa particolare tipologia di impianto e vuole evidenziare con dati oggettivi l’entità reale delle emissioni in atmosfera generate da un crematorio.... 

Per leggere tutto l'articolo Scarica il PDF

Read more

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo
Via dell'Arcoveggio - 40129 Bologna - www.gruppoaltair.it
P. IVA 01725920035

COOKIES
- PRIVACY
Via dell'Arcoveggio
40129 Bologna
www.gruppoaltair.IT
P. IVA 01725920035

COOKIES - PRIVACY